La scrittura cura?

Questa è la domanda che una mia amica e collega mi ha rivolto qualche giorno fa. Ho ben pochi dubbi sulla risposta: sicuramente la scrittura può essere uno strumento per elaborare vissuti o esperienze più o meno traumatici e trasformarli in altro, ma occorre anche allontanarsi dallo stereotipo dello scrittore maledetto e tormentato che esorcizza i suoi demoni a suon di versi. La scrittura può non aver niente a che fare con l’auto-guarigione ed essere solo passione e amore o prima di tutto passione e amore per quell’oggetto che sin da piccoli abbiamo trattato con speciale rispetto e riguardo: il libro! La passione per la scrittura inizia, infatti, leggendo e si manifesta in età precoce. Questa è almeno la mia esperienza. Tornando al quesito iniziale non posso certo negare che i laboratori da me tenuti per diversi anni, abbiano avuto una valenza più terapeutica che “letteraria”: sono serviti? La risposta spetterebbe a coloro che ne hanno preso parte; io posso solo supporre o constatare che essi abbiano trovato, attraverso il racconto e il testo poetico, un canale comunicativo ed espressivo che è stato risposta e soddisfacimento di un bisogno nel qui ed ora. Diverso è, invece, il punto di vista di chi ama scrivere storie e usa la penna come un falegname userebbe lo scalpello ovvero come uno strumento di lavoro. Lo scrittore parte da sé e va oltre se stesso diventando creatore e regista di mille personaggi e realtà possibili, suo malgrado egli coglie e registra piccoli e grandi input che saranno magari trasformati in racconti o poesie. Tutto questo materiale sarò messo sulla carta applicando e affinando tecnica e stile. In questo senso lo scrittore non cura se stesso ma si prende cura di se stesso coltivando e affinando il proprio potenziale creativo con umiltà e tenacia.

 

 

 

3 thoughts on “La scrittura cura?

  1. Non ho letto l’antologia ma credo che ogni genere possa risultare interessante e piacevole se ben scritto e c’è sempre da imparare…nel caso specifico si va a lezione di colpi di scena e ritmo narrativo, non credi?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...